Post

Visualizzazione dei post da maggio 18, 2015

La croce muore...ma on line resiste

Immagine
Oggi ho letto la notizia che il giornale più liberale dei vescovi, ha chiuso i battenti. Tranquilli, solo la versione cartacea non è più disponibile, ma per continuare a seguire i deliri del suo mitico fondatore, c'è ancora la versione on line. Non preoccupatevi, non si tratta di Avvenire(quello è peggio di Alien, non muore mai)ma del più blasonato e inquietante: La Croce del mitico gigantesco(senza offesa per i cetacei, gli elefanti, i mammut estinti, i dinosauri estinti e per tutti quegli esseri viventi che, per loro natura, hanno un'enorme quantità di adipe addosso) fondatore Mario Adinolfi.
Un giornale, La Croce, che ha messo in croce molte menti illuminate perchè, i suoi deliri, hanno mandato in tilt le loro menti superiori spingendoli al suicidio collettivo, perchè non riuscivano a capitarsi dell'esistenza di esseri così poco evoluti nelle file degli esseri umani. Nonostante abbiano conosciuto menti eccelse come Bossi, Di Pietro, Mussolini(la figlia, per carità) e le…