venerdì 16 gennaio 2015

Greta e Vanessa libere

Sono state liberate Greta e Vanessa prese in ostaggio in Siria. Sembrerebbe che lo Stato italiano abbia sborsato 12.000.000 di euro di riscatto.
Due lire, una fesseria. Chi non ha 12 milioni di euro oggi giorno. Un po' tutti. Dall'idraulico al mendicante sotto il ponte di Baracca. Sono solo spiccioli. 

Ora verrà avviata un nuovo tipo di attività: Il terrorismo e il rapimento 2 in 1" venite qui, vi rapiamo, vi trattiamo un pochino male e poi, dietro pagamento di un riscatto(poca cosa dai 3 ai 100 milioni di euro), vi lasciamo andare."

Non esistono più i terroristi di una volta, le armi e tutto il necessario per terrorizzare, lo rubavano e basta. Ora rapiscono persone, fanno trattative e prendono un sacco di milioni di euro/dollari senza fare praticamente un cazzo. Un lavoro che molti sognano. Più redditizio di quello delle escort.

 Ma sia mai che non ci sia qualcuno che obbietta:"...con quei 12 milioni di euro avrebbero potuto aumentare le pensioni minime...""...ah ma quelle due oche se la sono cercata, perchè dobbiamo pagare noi?..." oppure "..con la metà si sarebbero potute aiutare le sentinelle sempre in piedi che sono contro qualunque discriminazione, tranne verso gay, abortisti, femministe e tutte quelle lobby(detta loro)che minano la solidità della famiglia(oddio, se non fosse vero mi piscerei addosso dalle risate) importunate da queste stesse lobby..." Mica hanno ragione?!!!Certo come no.

Ma va be, il mondo è bello perchè è vario, ma qui stiamo rasentando il ridicolo. Comunque ciò che è biasimevole è il fatto che, ironia a parte, queste ragazze dovevano morire per aver voluto(forse ingenuamente) aiutare il prossimo. Mi chiedo se fossero state uccise cosa avrebbero detto queste persone. 

La libertà di espressione ha, come tutte le libertà, una doppia lama e questa è una delle facce più becere. 

Nessun commento:

Posta un commento