mercoledì 9 dicembre 2015

Sinister. Un film da...

Paura se sei un infante in fasce.
Dalle recensioni sembrava un film devastante che l'esorcista, ai suoi tempi, sarebbe sembrato un film per monache di clausura ritardate.
Invece... Invece un film più noioso e privo di patos non potevano farlo. In questo film non trovo alcuna parte che possa considerarsi horror.
Ci sta un giornalista/scrittore che decide di scrivere la storia di un massacro nella casa in cui è avvenuto. Qui trova dei filmini in super 8 in cui erano stati ripresi gli omicidi. Il poveretto scopre che l'assassino è un essere demoniaco che, nel film, si vede meno di Mina in tv. E visto che il film si incentra su sto mostro, direi che la scelta di farlo vedere così poco, non è stata del tutto geniale.
Trama attaccata a un filo. Attori bravi ma che non riescono a risollevare un film monco già dall'inizio.
Un film horror che di horror ha ben poco. Ma va beh, per chi non ha un cazzo da fare e vuole disintegrarsi le palle, questo è il film giusto da guardare.

Nessun commento:

Posta un commento