domenica 26 ottobre 2014

Coerenza e ravvedimento

Negli ultimi tempi abbiamo assistito a ritratti di ritrattatori degni dei migliori politici degli anni 50. Ma qual'è la linea che separa il ravvedimento dal semplice volta faccia? L'esempio più lampante è mister travaglio che, dopo la lite con santoro, decide di uscire dal programma servizio pubblico per poi tornarvi non si sa per quale oscuro motivo.
Senza addentrarmi nelle motivazioni di tale gesto vi chiedo:
C'è un limite tra paraculismo e ravvedimento?

Nessun commento:

Posta un commento